Fare lo zaino è un’arte.

Fare lo zaino è anche una filosofia.

Uno zaino deve essere fatto con amore.

L’amico è quello che ti porta lo zaino,

quando è diventato pesante,

anche se non glielo hai chiesto.

Il tuo zaino contiene un po’ di te stesso.

Uno zaino buono pesa poco e contiene molto.

Il molto, che contiene uno zaino,

non deve essere più del necessario.

Il superfluo pesa di più.

Se lo zaino è bucato, perde per strada quello che contiene.

Nello zaino non mettere i pensieri tristi e le cattiverie:

non occupano spazio ma lo appesantiscono

fino a farlo diventare insopportabile.

Riempilo invece di sogni e fantasie,

non occupano spazio e lo rendono leggero.

Lo zaino buono è fedele, ti segue ovunque

e non gioca con il vento

perché sa che potrebbe farti perdere l’equilibrio.

Nella nebbia

lo zaino indica la strada all’amico che ti segue.

Lo zaino può servirti da cuscino.

Lo zaino conosce i segreti del tuo cuore

e il colore dei venti.



footer

Sei il visitatore n:


1024 x 768
Copyright 2007 Elena Francesconi
Webmaster & Webdesigner: Elena Francesconi